Nelsen Logo

Come funziona il detersivo liquido per i piatti?

Il detersivo liquido per i piatti rende puliti i nostri piatti, permettendoci di riutilizzarli ogni volta. Ma come funziona? Sarete stupiti di quanta scienza sta dietro al prodotto.

Come funziona il detersivo liquido per i piatti: molecole detergenti

Esistono due tipi diversi di molecole. Alcune sono idrofile, ossia sono attratte dall'acqua, mentre altre sono idrofobe, ossia respinte dall'acqua. L'olio è composto da molecole idrofobe.

Struttura del detersivo liquido per i piatti

Quando questi due tipi di molecole si combinano insieme, creano una molecola detergente. Una molecola di detersivo liquido per i piatti ha una estremità idrofila e una estremità idrofoba. La prima ha una struttura polare che si lega con l'acqua quando si lavano i piatti, mentre la seconda ha una struttura apolare che si lega con l'unto e l'olio.

Come funziona il detersivo liquido per i piatti?

Quando si mette una padella unta in un lavello pieno di acqua insaponata, l'olio o l'unto sulla padella non si sciolgono automaticamente nell'acqua. Ciò avviene perché le molecole di olio sono apolari, mentre le molecole di acqua sono polari. Ma allora come funziona il detersivo liquido per i piatti? Funziona facendo agire la sua struttura polare e apolare come ponte, o emulsionante.

Mentre l'olio non si mescola naturalmente con l'acqua, le molecole di sapone si ridispongono quando vengono a contatto con l'olio. Se fosse possibile vedere la molecola detergente adesso, si vedrebbe che il lato polare idrofilo della molecola (quello che ama l'acqua) punta verso l'acqua, mentre la parte idrofoba che attrae l'unto punta verso l'olio. Questa parte si attacca all'unto, intrappolandolo dentro la molecola e strappandolo via dal piatto, mentre l'acqua insaponata viene semplicemente rimossa con il risciacquo.

Come funziona il detersivo liquido per i piatti: ottenere piatti puliti

Le molecole del detersivo liquido per i piatti lavano via dai piatti sporco, sporcizia, germi e unto, che così possono essere eliminati dallo scarico. Dopo aver risciacquato il detersivo con acqua, i piatti restano puliti e pronti per essere ancora usati.

Per ottenere ottimi risultati, oltre a tenere il piatto sotto il getto d'acqua (che da sola riesce a dissolvere molte particelle di cibo), è necessario anche girarlo e passarvi sopra la mano.

Vi siete mai chiesti come funziona il detersivo liquido per i piatti? Grazie alle parti esclusive che formano la molecola di sapone, i piatti possono essere puliti e sgrassati a ogni lavaggio a mano.